In Alleanza

Il blog del Centro Internazionale di Spiritualità

V Domenica di quaresima

Lascia un commento

 

“Questa sarà l’alleanza che io concluderò con la casa di Israele dopo quei giorni-oracolo del Signore-: Porrò la mia legge dentro di loro, la scriverò sul loro cuore. Allora io sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo. Non dovranno più istruirsi l’ un l’altro, dicendo: «Conoscete il Signore», perché tutti mi conosceranno, dal più piccolo al più grande-oracolo del Signore -, poiché io perdonerò la loro iniquità e non mi ricorderò più del loro peccato (Ger 31,33-34).”
Dio ha un problema con la perdita della memoria a lungo termine, e per questo motivo siamo benedetti. Non possiamo neppure capire che Egli non si ricorda di più dei nostri peccati, noi però non riusciamo mai a dimenticarli per il fatto che non abbiamo imparato a lasciarli perdere. Li portiamo nel cuore, addosso come una pietra al collo. Anche dopo aver ricevuto il perdono nel sacramento della riconciliazione, alcuni di noi vivono ancora il senso di colpa. Ma non è così per il nostro Dio. Appena cerchiamo il perdono , il peccato non c’è più nella memoria del Creatore.

Una volta una donna disse che pregava molto per il figlio che non andava più in chiesa Aggiunse che invocava Dio con incessante insistenza e rimpiangeva il fatto che non riusciva a influenzare questo figlio. Una volta, mentre pregava, ella sentì una voce che le diceva semplicemente: “lui è anche mio figlio”. Da allora in poi la madre è stata capace di lasciar andare la sua preoccupazione perché sapeva che il figlio era nelle mani del Padre. Ha lasciato andare l’ansia riguarda al peccato del figlio e semplicemente lo l’amava.

Penso che sia lo stesso Dio che troviamo nel libro di Geremia: è un Dio che custodisce tutti i figli e tutte le figlie. Abbiamo un Dio compassionevole che conosce tutte le nostre debolezze e per questo motivo ci ama ancora di più. Questo Dio ce la mette per rimanere vicino al suo popolo, non ha importanza se questo popolo alcune volte è distante da Dio. Per Lui, sono ancora i suoi figli e le sue figlie. Quando tornano a casa, tutto si dimentica, davvero si dimentica.
Questo brano di Geremia è un canto d’amore tra Dio e il suo popolo. La legge dell’amore si pianta nel cuore della gente è il dono di con Dio si stabilisce una relazione intima e premurosa con l’umanità. Viviamo oggi con la certezza di persone amate e perdonate. Che sia oggi il primo giorno della vera libertà.

Domande per la riflessione:
1. Ripenso ancora inutilmente ai peccati già perdonati ? Perché?
2. Che cosa mi aiuterebbe a lasciare perdere il senso di colpa?
Preghiera: Dio del Perdono, aiutami a lasciare svanire la memoria dei miei peccati. Amen.

Janis Yaekel, ASC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...