In Alleanza

Il blog del Centro Internazionale di Spiritualità

1 gennaio: Giornata Mondiale della Pace

Lascia un commento

«Vinci l’indifferenza e conquista la pace». Questo è il titolo del Messaggio per la 49ª Giornata Mondiale della Pace, che viene celebrata il 1 gennaio 2016. L’indifferenza nei confronti delle piaghe del nostro tempo è una delle cause principali della mancanza di pace nel mondo. L’indifferenza oggi è spesso legata a diverse forme di individualismo che producono isolamento, ignoranza, egoismo e, dunque, disimpegno.
In un tempo storico in cui stanno aumentando i mezzi di informazione e comunicazione sembra determinato da un aumento indifferenza nei confronti che dei problemi che sovrastano l’umanità.
Con questa giornata siamo chiamati tutti a portare il nostro contributo effettivo per sensibilizzare e favorire l’ apertura delle coscienze alla solidarietà e all’accoglienza. L’indifferenza si può vincere solo affrontando insieme questa sfida.

Papa Francesco scrive che “La pace va conquistata: non è un bene che si ottiene senza sforzi, senza conversione, senza creatività e confronto”. Si tratta di sensibilizzare e formare al senso di responsabilità riguardo a gravissime questioni che affliggono la famiglia umana, quali il fondamentalismo e i suoi massacri, le persecuzioni a causa della fede e dell’etnia, le violazioni della libertà e dei diritti dei popoli, lo sfruttamento e la schiavizzazione delle persone, la corruzione e il crimine organizzato, le guerre e il dramma dei rifugiati e dei migranti forzati.

Tale opera di sensibilizzazione e formazione guarderà, alla maturazione di una cultura della legalità e all’educazione al dialogo e alla cooperazione che sono, in questo contesto, forme costruttive di cambiamento.
L’attenzione, la sensibilità, lo spirito di iniziativa non sono qualità che si acquisiscono semplicemente perché si è informati sui problemi del mondo. Se così fosse, oggi molti di quei problemi non esisterebbero. E invece, come asserisce il dicastero di Giustizia e Pace presentando il tema della Giornata, è proprio “l’indifferenza nei confronti delle piaghe del nostro tempo” una “delle cause principali della mancanza di pace nel mondo”.

Sappiamo che la pace è possibile lì dove il diritto di ogni essere umano è riconosciuto e rispettato, secondo libertà e secondo giustizia. Il Messaggio del 2016 vuole essere uno strumento dal quale partire perché ogni persona di buona volontà si senta chiamata a collaborare alla costruire di un mondo più consapevole e misericordioso, e quindi più libero e giusto.
Come Adoratrici, sentiamoci incoraggiate a questo impegno di sensibilizzazione per collaborare per “quel nuovo bell’ordine di cose che Gesù è venuto a stabilire con il Suo Sangue”. Il Sangue che Cristo, infatti, ha versato è il pegno di questa pace che scaturisce dal riconoscere il primato di ogni persona umana e la salvaguardia dei suoi diritti. Sentiamoci chiamate ad un impegno sempre più concreto a favorire della pace frutto di un cuore riconciliato e compassionevole.
Maria, Madre del Signore e Madre dell’umanità interceda per noi e ci indichi i passi da compiere “sulla via della pace”.

Sr Mariamma Kunnackal, ASC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...