In Alleanza

Il blog del Centro Internazionale di Spiritualità

In margine alla parabola del Buon Samaritano

Lascia un commento

Passò di lì anche una donna di Vallecorsa. Vide il malcapitato, si assicurò che qualcuno si stava occupando di lui, e andò più avanti. Corse alla ricerca dei ladroni responsabili di quel misfatto.
Li trovò, dopo faticoso cammino, e si presentò loro, povera e disarmata, con il cuore dilatato dall’amore e dall’ardimento. Non per consegnarli alla giustizia, ma per dare loro un annuncio di vita.
Quello che avete fatto è molto grave -disse con tono forte e addolorato- avete maltrattato un vostro simile, per derubarlo in modo iniquo di quanto aveva. Avete provocato il dolore e la collera di Dio. Non sapete che ogni persona umana vi è fratello e sorella e costa a Dio il Sangue di suo Figlio?
Egli ve ne chiede conto. O non sapete che anche la vostra anima è stata ricomprata da Gesù Cristo a caro prezzo? A che vi serve accumulare beni se poi perdete l’anima? Dentro di voi è impressa l’immagine di Dio benedetto: col vostro peccato la sfigurate e impedite per sempre alla vostra vita la felicità eterna.
E parlò del perdono, della misericordia del Padre, della beatitudine dei buoni, della necessità di convertirsi a Dio.
Queste ed altre cose disse. E parlò con parole di fuoco. Erano parole di fede, parole di verità. Erano parole di amore, di misericordia e di compassione. Era parola di Dio che nasceva dall’amore per gli oppressi e anche per i traviati. E la sua parola toccò le coscienze e penetrò nei cuori.
E in quella terra di briganti, come un prodigio, si vide splendere l’arcobaleno della pace.
E nessuno fu più aggredito e spogliato e percosso e lasciato mezzo morto sulla strada.
Quella donna portava nelle braccia il mondo, nel cuore la passione, negli occhi l’immagine del Crocifisso, e ai piedi le ali dell’amore.

Si chiamava Maria De Mattias.

Sr Angela Di Spirito ASC

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...