In Alleanza

Il blog del Centro Internazionale di Spiritualità

PACE A VOI

Lascia un commento

 

PACE A VOI!

è l’annunzio del giorno di Pasqua!

Non solo l’assenza della guerra, che già cambierebbe il volto della nostra umanità, da sempre lacerata da lotte e conflitti in tante parti del pianeta, ma la pienezza dei doni di Dio. La possibilità che tutto si trasformi secondo la bellezza che Dio dona. Possibilità, appunto.

MANDO VOI… COLORO A CUI PERDONERETE I PECCATI, SARANNO PERDONATI

Dalle parole successive di Gesù si comprende che il dono della Pace deve essere accolto, e il Regno della Pace è una conquista. La missione dei discepoli ha questo scopo: il dono dello Spirito Santo permetterà di rimuovere l’ostacolo del peccato, mediante il perdono.

La Pace non si instaura con una legge universale a cui tutti devono sottostare, ma deve essere scelta da ciascuno: deve trionfare in ogni cuore, purificato dal perdono.

TOMMASO… NON ERA CON LORO

L’altro ostacolo è l’incredulità… Ma davvero Gesù è risorto? Davvero non ha rimproverato nessuno? Davvero si fida ancora di noi? Davvero…?

E Gesù è pronto a rafforzare una fede vacillante: basta chiedere!

MIO SIGNORE E MIO DIO

Ora sì: il cuore è risanato, la speranza è rifiorita, la certezza della presenza di Dio accompagna il discepolo. Può iniziare la missione!

I discepoli vanno, vogliono portare a tutti la Buona Notizia, quella notizia che, stavolta sì, ha cambiato davvero la loro vita.

Non sono resi fragili dalla pretesa di essere qualcosa in più degli altri: hanno sperimentato che la scelta del Signore non è caduta su persone perfette, addirittura infallibili, ma su persone in cammino, come tutti. Persone che possono cadere, ma non debbono dubitare di potersi rialzare: Dio è misericordia, Dio è amore!

Celebriamo la Domenica della Divina Misericordia, nell’Anno della Misericordia! Al moltiplicarsi delle porte sante, delle giornate dedicate, delle indulgenze, con cui chiediamo misericordia, corrisponde un moltiplicarsi della misericordia “donata”?

Senza questa scelta non si compie nessun cambiamento, non si vince nessuna sfida del nostro tempo: come cristiani, come Chiesa, stiamo acquisendo la “mentalità vincente” della misericordia?

Papa Francesco ci ha fissato l’obiettivo:

“La prima verità della Chiesa è l’amore di Cristo. Di questo amore, che giunge fino al perdono e al dono di sé, la Chiesa si fa serva e mediatrice presso gli uomini.

Pertanto, dove la Chiesa è presente, là deve essere evidente la misericordia del Padre. Nelle nostre parrocchie, nelle comunità, nelle associazioni e nei movimenti, insomma, dovunque vi sono dei cristiani, chiunque deve poter trovare un’oasi di misericordia” (Misericordiae vultus 12).

Don Terenzio Pastore CPPS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...