In Alleanza

Il blog del Centro Internazionale di Spiritualità

la casa museo di Santa Maria De Mattias a Vallecorsa,

Lascia un commento

Il giorno 18 marzo 2016 è stata inaugurata la casa museo di Santa Maria De Mattias a Vallecorsa, suo paese natale.
Qui venne ad abitare da quando aveva 9 o 10 anni. La famiglia De Mattias vi si trasferì tra il 1814-15.
Fino all’età di 9-10 anni Maria De Mattias abitava nella palazzo de’ Rossi. Questa casa che era proprietà dei de’ Rossi, la famiglia più importante di Vallecorsa, la cedettero alla famiglia De Mattias. Lo scambio di case era motivato dalla necessità che i de’ Rossi avevano di ingrandire il loro Palazzo e anche dal fatto che i De Mattias trovavano più decorosa questa casa e in più perché era attigua all’abitazione della prima moglie di Giovanni De Mattias, Rosaria de’ Vecchis. Giovanni De Mattias acquistò questa casa.
In questa casa vissero alcune generazioni dei De Mattias: la famiglia di Giovanni e Ottavia De Angelis, genitori di Maria; quella di Michele e Carolina Sacchetti, fratello e cognata di Maria; quella di Pio, nipote di Maria De Mattias e, infine, quella di Gino e Rina, pronipoti di Maria De Mattias.
In questa casa santa MDM parla. È lei che ha reso sacre queste mura, perché qui scoprì la sacralità della propria esistenza.
Le mura e le stanze di questa casa ci parlano di molte cose di Maria De Mattias e della famiglia De Mattias. Ne ricordiamo solo alcune:
1) Ci parlano della sua infanzia e adolescenza
Accanto al padre sostava la sera fino a che non prendesse sonno. Vicino al camino il padre le raccontava le storie bibliche e lei si cibava di quei sacri racconti e dunque della Parola di Dio che iniziava ad illuminare il suo cammino.

2) Queste mura ci parlano del suo discernimento
Nella sua cameretta avvenne il travaglio, la maturazione e la grande decisione di dedicare tutta la sua vita al Signore e al “caro prossimo”.

3) Queste mura ci parlano del suo cammino interiore
Queste mura ci fanno conoscere il cammino interiore di Maria De Mattias attraverso l’aiuto e l’accompagnamento della Madonna. Sarà Lei a guidarla e a mostrarle Suo Figlio Gesù. C’è nella sua cameretta il quadro della Madonna della Maternità alla quale Maria De Mattias volgeva lo sguardo per chiedere luce e protezione.

4) Queste mura ci parlano di Maria, donna della Parola
Qui scoprì la sua attitudine nel parlare, quando da giovinetta, iniziò a riunire le ragazze davanti alla sacra immagine di Gesù Bambino, sue compagne per palare loro di Dio e della storia della Salvezza da farne la donna della Parola.

5) Qui nasce un nuovo progetto
Queste stanze ci parlano del concepimento e della gestazione di un grande progetto: la fondazione delle Adoratrici del Sangue di Cristo, un Istituto che lei già vede sparso in tutto il mondo dove tante donne continuano a fare quello che lei ha fatto.

6) La partenza
E’ la casa da cui, 182 anni fa, la Santa dopo il concepimento e la gestazione durata ben 10 anni e all’età di 29 anni, parte per far nascere in Acuto, il 4 marzo 1834, la nuova creatura: un Istituto tutto dedito all’amore di Dio e alla propagazione delle glorie del Divin Sangue.

Questo luogo può diventare la casa di ciascuno di noi, di ogni pellegrino che vi entra e che desidera fare un itinerario spirituale, ripercorrendo tutte le tappe di santa Maria De Mattias.

Milena Marangoni ASC

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...